Cinesi che comprano immobili, boom di vendite

Cinesi che comprano immobili, boom di vendite

Cinesi che comprano?  Incentivi dell’ambasciata Italiana

Cinesi che comprano – L’ambasciata italiana a Pechino per agevolare gli investimenti ha previsto degli incentivi per chi investe in Italia. Uno degli incentivi principali è quello che prevede un iter agevolato per il visto di residenza per i cinesi che intendono fare grandi investimenti in Italia.

Il fenomeno dei cinesi che comprano in Italia è in espansione. Complice la crisi economica che ha depresso il mercato immobiliare italiano. Una statistica della Bank of China il 60% dei cinesi con possibilità economiche sta effettuando investimenti sul mercato immobiliare italiano. Attività commerciali di prestigio, negozi, bar, ristoranti, ma anche appartamenti, ville, palazzi, al mare e in montagna  al punto che questi investimenti massicci stanno condizionando il mercato.

Non solo. L’ambasciata italiana in Cina sta favorendo queste operazioni grazie a una serie di incentivi. Il rilascio del visto per residenza elettiva viene favorita per coloro che intendono effettuare significativi investimenti immobiliari in Italia e stabilirvi la residenza per sé e la propria famiglia. In particolare, la Rete consolare italiana in Cina, al cittadino cinese che intenda investire in proprietà immobiliari in Italia del valore catastale di almeno 1.000.000 euro, in sede di esamina dei requisiti per la concessione del visto per residenza elettiva, applica i requisiti minimi stabiliti dal recente decreto del Ministero degli Affari esteri dell’11.5.2011. Questo significa che chi investe in Italia nel settore immobiliare fa un doppio affare: approfitta dei prezzi ribassati e ottiene un visto per “residenza elettiva o turistica di lunga data (5 anni)”.

Gli investimenti cinesi nel settore immobiliare in Italia costituiscono un obiettivo strategico dell’Ambasciata d’Italia in Cina a sostegno dell’economia italiana”. Negli ultimi mesi è emerso un numero crescente di cinesi che comprano immobili in Italia ma anche una loro preoccupazione circa la reale possibilità di poter poi godere di questi immobili per loro o per i propri figli interessati spesso a frequentare corsi universitari in Italia.
Gli incentivi agli investimenti rientrano nella strategia di “creare le migliori condizioni per accogliere un numero sempre maggiore di capitali cinesi in Italia consapevoli che ciò potrà rafforzare ulteriormente la partnership strategica con questo Paese”.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *